Home » News

News

Apertura del programma S.E.R.R. 2015 di Roma Capitale.

Apertura del programma S.E.R.R. 2015 di Roma Capitale. - Ass.ne Zero Waste Lazio

Calendario attività nel Lazio di A.C.E.- Alleanza per l’Economia Circolare – S.E.R.R. 2015 dal 21 al 29 novembre “Verso l'Economia Circolare a Roma”

APPELLO dal MOVIMENTO Legge Rifiuti Zero per il 9 SETTEMBRE

Cari tutti,
 
in questo momento di attacco frontale del governo Renzi dobbiamo iniziare già da stasera a rilanciare la necessità di una risposta UNITARIA con un primo PRESIDIO a ROMA Mercoledì 9 Settembre, in concomitanza con la conferenza Stato Regioni che dovrebbe approvarla.
 
E' DECISIVO INIZIARE IL PRESSING SULLE REGIONI E SU TUTTI I PARLAMENTARI, attraverso la costruzione di un FRONTE COMUNE con altri MOVIMENTI ed ASSOCIAZIONI che condividono la LIP e la nostra battaglia

 

Il pres.te Ass.ne Zero Waste Lazio

Il percorso innovativo della Delibera C.C. n.129/2014 “Roma verso Rifiuti Zero”

Il percorso innovativo della Delibera C.C. n.129/2014 “Roma verso Rifiuti Zero”: per una VERA PARTECIPAZIONE POPOLARE.

 

 

La seduta assembleare del Consiglio comunale in Campidoglio del 16 dicembre ha suggellato un percorso lungo, tormentato e non scontato in cui il pressing continuo che Zero Waste Lazio ha condotto dal 2011 in poi ha dato l’esito atteso con l’approvazione finale da parte della maggioranza consigliare della Delibera C.C. n. 129/2014 “Roma verso rifiuti zero”

 

ROMA E’ LA PRIMA CAPITALE EUROPEA che ha deciso di ufficializzare il passaggio generalizzato dalla modalità stradale a quella domiciliare, stabilendo la “massimizzazione e l’estensione generalizzata”, fissando l’obiettivo di Raccolta Differenziata al 2016 al 65% con traguardo al 75% al 2020.

 

Ovviamente la parte centrale della Delibera riguarda gli aspetti di “modello di innovazione sia di sistema che di tecnologia” per l’attuazione delle quattro fasi Riduzione – Riuso – Riciclo – Recupero dei rifiuti per una gestione virtuosa che punti gradualmente al traguardo Rifiuti Zero al 2020, con la minimizzazione della quantità di rifiuti urbani prodotti per puntare ad uno storico “salto di qualità” verso l’ambizioso obiettivo di limitare il ricorso allo smaltimento a soli 150 kg/ab/anno al 2020 !!!

 

Ma gli ultimi quattro punti, dal 12 al 15, hanno disegnato invece l’aspetto che più ci preme di questa Delibera che consiste nella costruzione di un PERCORSO PARTECIPATO INNOVATIVO tra l’amministrazione e la cittadinanza, con la previsione di una RETE di QUINDICI OSSERVATORI RIFIUTI ZERO MUNICIPALI e dI un OSSERVATORIO COMUNALE di coordinamento, per verificare il rispetto dell’attuazione degli impegni e le criticità che si presentassero nei vari Municipi. 

 

Dal punto di vista dei cittadini questo modello di partecipazione è l’unico che possa determinare il consenso generale e la consapevolezza “informata” , in quanto avviare questo percorso significa poter determinarne il principio di “autosufficienza territoriale” e quindi sia le scelte impiantistiche sia i modelli di gestione condivisi, superando anche forme di contrasto che strumentalmente sono contrarie a qualsiasi sistema di trattamento, andandone a verificarne la tipologia e l’ubicazione insieme ai cittadini.

 

Zero Waste Lazio oggi si rivolge a tutte le Associazioni – i Comitati di quartiere – le Reti municipali – i Circoli culturali per chiedere di avviare insieme il percorso di costruzione dei QUINDICI OSSERVATORI RIFIUTI ZERO MUNICIPALI, in cui QUINDICI rappresentanti dei cittadini si confronteranno ALLA PARI con altrettanti rappresentanti del Municipio e di AMA per:

 

1)      Condividere ufficialmente di tutti i DATI ed i PROGETTI,  in possesso sia del Municipio che di AMA, al fine di partire da una base di conoscenza comune della situazione locale. 

 

2) Verificare con un MONITORAGGIO congiunto l’attuazione ed il rispetto dei TEMPI di quanto è  descritto nella Delibera (% di Raccolta differenziata domiciliare – standard di qualità della stessa – copertura con il servizio “porta a porta” – introduzione della Tariffa puntuale). 

 

3)      Esaminare eventuali disservizi segnalati da cittadini o dagli stessi rappresentanti dell’Osservatorio, verificarne le responsabilità e trovare insieme soluzioni adeguate ove possibile in tempi certi. 

 

4)      Partecipare alla fase di progettazione e realizzazione di strutture nel proprio Municipio (Isole Ecologiche, Centri di Riuso, Impianti di trattamento), creando l’opportunità di condividerne sia i criteri di ubicazione che quelli del loro dimensionamento e del loro funzionamento.

 

 

 

Chiediamo quindi ORA la disponibilità a TUTTI i soggetti interessati ad inviare una apposita mail di adesione all’indirizzo zerowastelazio@gmail.com , verificando l’attività sinora condotta dalla nostra associazione sul sito  www.zerowastelazio.it  ed a contribuire ad allargare i contatti sul territorio verso altri soggetti non informati di questa importante attività.

 

 

 

 

 

PETIZIONE PER L'AVVIO DELL'ESAME DELLA LEGGE RIFIUTI ZERO

Alla presidente della Camera dei deputati, on Laura Boldrini,

Al presidente ed ai membri della Commissione ambiente della Camera dei deputati,

 

LETTERA APERTA

 

Per l’avvio dell’esame della p.d.l. di iniziativa popolare “Legge Rifiuti Zero: per una vera società sostenibile”

 

Illustre presidente ed onorevoli commissari,

 

Sono passati già oltre quattordici mesi dal deposito presso la Camera dei deputati delle ottantaseimila firma certificate attestanti la volontà dei cittadini italiani affinchè si si riconosca l’esercizio costituzionale del diritto sancito all’art. 71 – “Il popolo esercita l'iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli".

 

Nonostante il riconoscimento generale della validità dell’impianto generale della p.d.l. di iniziativa popolare, ancora oggi non è stata calendarizzata alcuna audizione del Comitato promotore da parte della Commissione ambiente alla Camera dei deputati.

 

Informiamo che a far data dal 16 dicembre u.s. la stessa assemblea capitolina di RomaCapitale ha proceduto con delibera n. 129/2014 ad approvare l’avvio del percorso “verso Rifiuti Zero” proposto da Zero Waste LAZIO riconoscendone il valore e la fattibilità, ed invitiamo pertanto la Presidente della Camera dei deputati on. Laura Boldrini ed il presidente della Commissione ambiente on. Ermete Realacci ad onorare l’impegno verbale preso sin dal 30 settembre 2013 con la delegazione dei firmatari e di procedere urgentemente alla convocazione dell’audizione stessa.

 

https://www.change.org/p/alla-presidente-della-camera-dei-deputati-on-laura-boldrini-richiesta-urgente-di-calendarizzazione-in-commissione-ambiente-della-audizione-ufficiale-del-comitato-promotore-della-proposta-di-legge-di-iniziativa-popolare-legge-rifiuti-zero-per-una-vera

 

leggerifiutizero@gmail.com           Il primo firmatario della p.d.l. e

zerowastelazio@gmail.com           presidente di Zero Waste LAZIO

Massimo Piras


 

PETIZIONE ON-LINE partita da CHANGE 
 
 
EVENTO FACEBOOK A CUI ADERIRE, per il MAIL BOMBING E CHE PREVEDE LA CONSEGNA DELLE FIRME "VIRTUALI" IN PARLAMENTO IL 31 GENNAIO 
 

 

Considerazioni sul percorso "Roma verso Rifiuti Zero"

Link Utili

Legge Rifiuti Zero